Manpages

NOME

sulogin -- Single-user login

SINTASSI

sulogin [ -t timeout ] [ tty-device ]

DESCRIZIONE

sulogin è chiamato da init(8) quando il sistema va in modalità single user (ciò è fatto tramite una voce in inittab(5)). init prova inoltre a eseguire sulogin quando gli è passato il flag -b dal bootmonitor (p.es., LILO).

All’utente è chiesto

Give root password for system maintenance

(or type Control-D for normal startup):

inserire la password di root per la manutenzione del sistema (o premere Control-D per l’avvio normale).

sulogin si connetterà al terminale corrente, o al device opzionale che può essere specificato sulla linea di comando (tipicamente /dev/console).

Dopo che l’utente è uscito dalla shell single-user, o ha premuto control-d al prompt, il sistema partirà (o continuerà) al runlevel di default.

VARIABILI D’AMBIENTE

sulogin guarda nella variabile d’ambiente SUSHELL o sushell per determinare quale shell far partire. Se la variabile d’ambiente non è impostata proverà ad eseguire la shell di root specificata in /etc/passwd. Se ciò fallisce ripiegherà su /bin/sh.

Ciò è molto utile assieme al flag -b per init. Per bootare il sistema in single user mode, con il root file system montato in read/write, usando una shell speciale "failsafe" che sia linkata staticamente (questo esempio è valido per il boot-prompt di LILO)

boot: linux -b rw sushell=/sbin/sash

FILE

sulogin cerca nei seguenti file la password di root. Se questi sono danneggiati, o non esistono, userà un metodo di ripiego che fornisce una shell prompt senza chiedere la password di root.

/etc/passwd,
/etc/shadow (se esiste)

AUTORE

Miquel van Smoorenburg <miquels [AT] cistron.nl>
Traduzione di Giovanni Bortolozzo <borto [AT] dei.it>

VEDERE ANCHE

init(1), inittab(5).

COMMENTS