Manpages

NOME

charmap − file di descrizione di insiemi di caratteri

DESCRIZIONE

Una descrizione di insiemi di caratteri (charmap) definisce tutti i caratteri disponibili e le loro codifiche in un insieme di caratteri. localedef(1) può usare le charmap per creare varianti delle localizzazioni per diversi insiemi di caratteri.

Sintassi
Il file di una charmap inizia con un’intestazione che può contenere le seguenti parole chiave:
<code_set_name>

è seguito dal nome della mappa di caratteri.

<comment_char>

è seguito da un carattere che viene usato per indicare i commenti nel resto del file. Quello predefinito è il cancelletto (#).

<escape_char>

è seguito da un carattere che dovrebbe essere usato come carattere di protezione (escape) nel resto del file per indicare quei caratteri da interpretare in modo speciale. Quello predefinito è la barra inversa (\).

<mb_cur_max>

è seguito dal numero massimo di byte in un carattere. Il valore predefinito è 1.

<mb_cur_min>

è seguito dal numero minimo di byte in un carattere; il valore deve essere minore o uguale a mb_cur_max. Se non specificato, il valore è mb_cur_max.

La definizione dell’insieme di caratteri inizia con la parola chiave CHARMAP nella prima colonna.

Le righe seguenti possono definire l’insieme di caratteri in uno di questi due modi:
<carattere> <sequenza-di-byte> <commento>

Questa forma definisce esattamente un carattere e la sua sequenza di byte; <commento> è opzionale.

<carattere>...<carattere> <sequenza-di-byte> <commento>

Questa forma definisce un intervallo di caratteri e la loro sequenza di byte; <commento> è opzionale.

La sezione della definizione dell’insieme di caratteri termina con la stringa END CHARMAP.

La sezione della definizione dell’insieme di caratteri può essere seguita opzionalmente da una sezione che definisce la dimensione dei caratteri.

La parola chiave WIDTH_DEFAULT può essere usata per definire la dimensione predefinita per tutti i caratteri non elencati esplicitamente. La dimensione dei caratteri predefinita è 1.

La sezione dimensione per singoli caratteri inizia con la parola chiave WIDTH nella prima colonna.

Le righe che seguono possono avere una delle due forme per definire le dimensioni dei caratteri:
<carattere> <dimensione>

Questa forma definisce la dimensione di un preciso carattere.

<carattere>...<carattere> <dimensione>

Questa forma definisce la dimensione di tutti i carattereri nell’intervallo.

La sezione della definizione della dimensione termina con la stringa END WIDTH.

FILE

/usr/share/i18n/charmaps

Il normale persorso predefinito della mappa dei caratteri.

CONFORME A

POSIX.2.

ESEMPIO

Il simbolo dell’Euro è definito nella charmap UTF−8 in questo modo:

<U20AC> /xe2/x82/xac

VEDERE ANCHE

locale(1), localedef(1), locale(5), charsets(7)

COLOPHON

Questa pagina fa parte del rilascio 3.73 del progetto Linux man-pages. Una descrizione del progetto, le istruzioni per la segnalazione degli errori, e l’ultima versione di questa pagina si trova su http://www.kernel.org/doc/man−pages/.

La versione italiana fa parte del pacchetto man-pages-it v. 3.73, a cura di: ILDP "Italian Linux Documentation Project" http://www.pluto.it/ildp
Per la traduzione in italiano si può fare riferimento a http://www.pluto.it/ildp/collaborare/
Segnalare eventuali errori di traduzione a ildp [AT] pluto.it

COMMENTS