Manpages

NOME

aumix — regola il mixer audio

SINTASSI

aumix [-<opzione di canale> [ [+|-] [<valore>] ] | <livello> | R[ecord] | P[lay] | q[uery] ] [-dhILqS] [-f <file rc>] [-C <file schema dei colori>]

DESCRIZIONE

Questo programma controlla le impostazioni di un dispositivo mixer audio. Può essere usato dalla linea di comando, all’interno di script o interattivamente con la tastiera o il mouse.

OPZIONI

OPZIONI DI CANALE

−v

volume principale

−b

bassi

−c

CD

−i

guadagno di ingresso

−l

linea

−m

microfono

−o

guadagno di uscita

−p

altoparlante PC

−s

syntetizzatore

−t

acuti (treble)

−w

PCM

−x

mix monitor

−1

linea 1

−2

linea 2

−3

linea 3

Per ogni canale, q interroga lo stato attuale, + e incrementa e decrementa di uno, o del valore specificato. Se non si usa né + dopo l’opzione di canale, è possibile impostare uno specifico valore usando un numero (con effetto su entrambi i canali stereofonici).

ALTRE OPZIONI

−C file_schema_dei_colori

specifica il nome di un file che contiene uno schema dei colori. Implica −I.

−d file_dispositivo

specifica il nome del dispositivo mixer (quello predefinito è /dev/mixer)

−f file_rc

specifica il file per salvare e caricare le impostazioni

−h

mostra indicazioni sull’uso

−I

esegue aumix in modalità interattiva, usando l’interfaccia a pieno schermo basata su ncurses. Questa è la modalità predefinita in mancanza di altre opzioni, ma occorre specificarla espressamente se si vuole eseguire aumix in modalità interattiva dopo averlo eseguito in modalità non interattiva.

−L

carica le impostazioni da $HOME/.aumixrc, o /etc/aumixrc se il primo è inaccessibile

−q

interroga tutti i dispositivi e mostra le loro impostazioni

−S

salva le impostazioni in $HOME/.aumixrc

ESEMPI

Il comando

aumix -q -v75 -m 0 -c R -c+10 -m q

mostra tutte le impostazioni, imposta il volume al 75%, il microfono a 0, il CD in modalità di registrazione, aumenta di un valore 10 il livello del CD (su entrambi i canali) e mostra le nuove impostazioni per il microfono.

Il file .aumixrc che contiene:

vol:60:60
wait:5000
vol:50:50

imposta il volume al 60%, aspetta per cinque secondi, quindi riduce il volume al 50%. Si noti che le linee «wait» non possono essere salvate da aumix, ma devono essere aggiunte a mano.

USO INTERATTIVO

Se non vengono indicate opzioni sulla linea di comando e aumix è compilato con ncurses, verrà eseguito in modalità interattiva.

ASPETTO
Il pannello sinistro è usato per regolare i livelli, quello destro per il bilanciamento. I canali non supportati dall’hardware non vengono mostrati. I canali stereo hanno anche i controlli di bilanciamento.

TASTI
I seguenti tasti permettono di controllare aumix in modalità interattiva:

«pagina su», «pagina giù», «cursore su» e «cursore giù»

selezionano un canale.

Tab, Invio, <, >, «virgola» e «punto»

alternano tra i controlli di livello e di bilanciamento

+, −, [, ], «cursore sinistro», «cursore destro» e numeri

regolano le impostazioni del canale in uso. Il tasto + e il «cursore destro» aumentano il livello del 3%; il tasto − e il «cursore sinistro» lo diminuiscono della stessa quantità. Il tasto [ lo imposta allo 0% e il tasto ] lo imposta al 100%. I numeri da 1 a 9 selezionano i livelli dal 10% al 90%. Gli stessi tasti funzionano in modo analogo per i controlli di bilanciamento.

Barra spazio

attiva e disattiva la registrazione per i canali che sono predisposti per questa funzione.

|

centra il bilanciamento del canale in uso.

T o t

mostra una descrizione delle funzioni dei tasti (K o k nella versione inglese del programma, NdT)

C o c

carica le impostazioni da $HOME/.aumixrc, o, se non viene trovato, da /etc/aumixrc (L o l nella versione inglese del programma, NdT)

M o m

attiva o disattiva (rende «muto») il canale

U o u

’’unico’’: disattiva tutti i canali eccetto quello in uso (O oppure o nella versione inglese del programma, NdT)

S o s

salva le impostazioni nel file rc

A o a

annulla le precedenti disattivazioni (U o u nella versione inglese del programma, NdT)

E o e

esce dal programma (Q o q nella versione inglese del programma, NdT)

^L

ridisegna lo schermo

anche ^Z, ^D e ^C conservano i soliti rispettivi significati (lo schermo viene ridisegnato quando aumix viene riportato in primo piano).

MOUSE
In modalità interattiva, aumix accetta input dal mouse se è in funzione gpm(8) e aumix è compilato con supporto per gpm(8). Se gpm è supportato ma non è in uso, verrà mostrato il messaggio ’mouse off’ in cima allo schermo e verrà accettato solo input dalla tastiera. Con gpm(8) funzionante, la maggior parte delle funzioni possono essere svolte con il mouse. Esso si attiva premendo uno qualsiasi dei suoi pulsanti e funziona nel modo seguente:

facendo click su una barra di controllo, il relativo cursore viene spostato in corrispondenza della posizione del puntatore.

facendo click su un indicatore di registrazione/riproduzione (R/P), viene alternata la modalità di registrazione.

facendo click sulle etichette ’Esci’, ’Carica’, ’Salva’, ’Tasti’, ’Muto’, ’Unico’, o ’Annulla’ alla sinistra dello schermo, viene eseguito il comando omonimo. (Nota del Traduttore: nella versione del programma in lingua originale, le etichette descritte in precedenza sono: ’Quit’, ’Load’, ’Save’, ’Keys’, ’Mute’, ’Only’, o ’Undo’)

AMBIENTE

Viene usata la variabile HOME. Quando aumix è compilato con supporto GTK+, DISPLAY viene verificata e, se impostata, viene usata. LANG viene usata quando aumix è usato in modalità a schermo pieno con ncurses.

FILE

Le impostazioni del mixer sono salvate nei file /etc/aumixrc e $HOME/.aumixrc, ma possono essere usati altri file, specificandoli esplicitamente. Gli schemi dei colori si trovano di solito nella directory indicata da DATADIR durante la compilazione, ma vengono cercati innanzitutto nella directory corrente, o in un’altra directory indicata esplicitamente. Il formato di questi file è:

elemento primo_piano sfondo

dove elemento può essere ’active’, ’axis’, ’handle’, ’hotkey’, ’menu’, ’play’, ’record’, o ’track’ mentre primo_piano e sfondo possono essere ’black’, ’red’, ’green’, ’yellow’, ’blue’, ’magenta’, ’cyan’, o ’white’. Le parole possono essere separate da spazi e possono contenere caratteri maiuscoli o minuscoli. Le linee che non soddisfano queste condizioni sono ignorate. Vengono forniti alcuni esempi di schemi dei colori, chiamati come il tipo di terminale a cui dovrebbero essere più adatti.

Se per il primo piano o lo sfondo viene indicato come ’−’, sarà usato il colore predefinito, ossia bianco per il primo piano e nero per lo sfondo.

Viene fornita anche un’icona xpm.

VERSIONE

Questa pagina si riferisce alla versione 2.8.

BUG

Sospendere con ^Z può rendere il terminale difficile da usare.

Si prega di inviare le segnalazioni di bachi e altre comunicazioni alla mailing list. I vecchi messaggi si possono leggere su

<URL:http://lilax.org/wws/arc/aumix-l>;

e ci si può iscrivere alla lista da

<URL:http://lilax.org/wws/info/aumix-l>;

o spedendo un messaggio con la sola parola ’subscribe’ nell’oggetto a ⟨ aumix-l-request [AT] lilax.org⟩ . Per spedire messaggi in lista senza essere iscritti, omettere «-request» dall’indirizzo.

A volte, per diagnosticare i problemi sono necessarie informazioni sulla versione di aumix, l’architettura e il sistema operativo e il modello di scheda audio, quindi è utile includere questi dettagli nelle segnalazioni.

VEDERE ANCHE

gpm(1), moused(8), sb(4), xaumix(1)

COMMENTS